MENU

UNI ISO 30415 e UNI/PDR 125:2022 L’impegno verso la parità di genere e le opportunità offerte dal PNRR

Secondo l’ultimo rapporto sulla parità di genere del World Economic Forum (WEF, 2021), nessun Paese al mondo ha colmato i divari di genere.        
La letteratura recente sottolinea che le aziende più inclusive sono in grado di creare un valore più elevato.
Il PNRR varato dal Governo italiano, definisce la parità di genere in Italia come una delle priorità principali.

Diversità ed Inclusione costituiscono un tema molto attuale e discusso non solo in ambito sociale ma, ad oggi, anche in ambito aziendale e di certificazione.

È proprio questo il tema principale della norma UNI ISO 30415:2021 (Gestione delle risorse umane - Diversità e Inclusione) pubblicata dall’ISO a maggio 2021 e della Prassi di riferimento UNI/PdR 125:2022 (Linee guida sul sistema di gestione per la parità di genere che prevede l’adozione di specifici KPI inerenti alle Politiche di parità di genere nelle organizzazioni) in vigore da marzo 2022.

UNI ISO 30415 - Gestione delle risorse umane - Diversità & Inclusione

La UNI ISO 30415 fornisce una guida su Diversità ed Inclusione per tutti i tipi di organizzazione, inclusi il loro organo di governo, i leader, la forza lavoro, i rappresentanti riconosciuti e altre parti interessate.

La norma riconosce che ogni organizzazione è differente e che è necessario che i responsabili delle decisioni determinino l’approccio più appropriato all’integrazione della D&I nella propria organizzazione, in base al contesto dell’organizzazione stessa e a tutte le sfide dirompenti che emergono.

Si applica al ciclo di vita della gestione delle risorse umane, alla fornitura di prodotti e servizi, alle relazioni con catena di fornitura e alle relazioni con gli stakeholders esterni per garantire equità, imparzialità e parità.

La norma, basata su un ciclo di azioni, misure e risultati permette alle organizzazioni di adottare un piano di miglioramentocontinuo fornendo una guida per raggiungere gli obiettivi di D&I.

UNI/PdR 125:2022 - Linee guida sul sistema di gestione per la parità di genere

La prassi di riferimento UNI/PdR 125:2022 riflette gli esiti del confronto svoltosi nel Tavolo di lavoro sulla Certificazione di genere delle imprese previsto dal PNRR Missione 5INCLUSIONE E COESIONE.

La UNI/PdR 125:2022, si configura come uno strumento con l’obiettivo di incentivare le imprese ad adottare policy adeguate a ridurre il divario di genere in tutte le aree che presentano maggiori criticità sul lavoro, come le opportunità di carriera, la parità salariale a parità di mansioni, le politiche di gestione delle differenze di genere e la tutela della maternità.

Definisce, infatti, le linee guida sul sistema di gestione per la parità di genere tramite l’adozione di un insieme di Indicatori Prestazionali (KPI) inerenti alle politiche di parità di genere nelle organizzazioni.

Occorre sottolineare che la Legge 5 novembre 2021 n. 162 ha stabilito l’ampliamento delle aziende tenute alla presentazione ogni due anni del rapporto sul personale e soprattutto ha istituito la Certificazione di Parità di Genere per le aziende virtuose, cui corrispondono sgravi contributivi e premialità nella valutazione dei bandi pubblici.

TÜV NORD Italia offre la possibilità di ottenere la CERTIFICAZIONE ISO 30415 e la CERTIFICAZIONE DI PARITÀ DI GENERE

VANTAGGI

  • CREAZIONE DI UN AMBIENTE LAVORATIVO IMPARZIALE, INCLUSIVO E SOCIALMENTE RESPONSABILE
  • BENEFICI IN TERMINI DI IMMAGINE E REPUTAZIONE AZIENDALE

La Certificazione UNI ISO 30415 e la Certificazione di parità di Genere, costituiscono per le aziende una scelta etica ma anche strategica: l’azienda ha la possibilità di dimostrare anche all’esterno impegno sulle proprie capacità di valorizzare la diversità, favorire l’inclusione nel proprio ambiente di lavoro e ridurre il divario di genere

  • SGRAVI CONTRIBUTIVI E PREMIALITÀ NELLA VALUTAZIONE DI BANDI PUBBLICI

La Missione 5 – Inclusione e Coesione del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) varato dal Governo Italiano ha lo scopo di sostenere l’empowerment femminile e contrastare le discriminazioni di genere. Per le aziende in possesso della Certificazione di Parità di genere sono previsti esoneri nel limite massimo di 50.000 euro annui dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico del datore di lavoro e premialità nella valutazione dei bandi pubblici

TÜV NORD Italia organizza un Webinar informativo il 27 Maggio 2022: per informazioni e/o iscrizioni scriveteci a education@tuev-nord.it

Per informazioni invece sui nostri servizi di CERTIFICAZIONE DI PARITÀ DI GENERE scriveteci a sistema@tuev-nord.it